loader image
integrated-facility-management-aziende-top-skill
Integrated Facility Management. Quali i vantaggi per le aziende?

Dicembre 17, 2021

Top Skill

Oggi, sempre più spesso si sente parlare dell’utilità e dell’importanza del concetto di Integrated Facility Management per le aziende, siano esse di piccole, medie o grandi dimensioni. Ma cosa si intende esattamente con questa espressione?

L’Integrated Facility Management (in altri termini la gestione integrata delle strutture aziendali) è una strategia che mira a ottimizzare la gestione dello spazio fisico di lavoro con quella delle risorse umane e delle varie attività dell’azienda. Realmente, lo scopo vuol essere quello di migliorare l’efficienza dell’organizzazione aziendale e renderla più flessibile e capace di adattarsi ai cambiamenti del mercato, questione fondamentale in tempi ordinari e soprattutto in periodi di riorganizzazione aziendale che riguardano digitalizzazione e sostenibilità.

Ora, quali sono i settori di applicazione dell’Integrated Facility Management? Di fatto, tutti quei servizi che non rientrano nel core business aziendale: gestione e manutenzione degli spazi e degli impianti, servizi alle persone, logistica, sicurezza e così via. Chiaramente, il primo passo di una strategia in quest’ambito consiste nel definire esattamente gli obiettivi da raggiungere in modo da elaborare un piano coerente con le risorse e i tempi a disposizione, monitorando costantemente il raggiungimento degli stessi.

Schema di progetto aziendale di Integrated Facility Management

Nella gestione integrata sono molti i servizi di cui ci si può avvalere, e si possono distinguere principalmente in “soft” e “hard“:

  • sono da considerare soft services quelli che riguardano operazioni di gestione e di manutenzione leggera quali la pulizia e sanificazione degli spazi di lavoro, la reception, la posta, la gestione delle consegne, la gestione delle aree e delle risorse comuni, la gestione degli archivi e della logistica generale oltreché attività come la manutenzione delle aree verdi, la gestione dello smaltimento dei rifiuti o il monitoraggio della flotta aziendale;
  • sono da definire hard services quelli strettamente relativi alla manutenzione degli impianti come quello elettrico, meccanico (caldo-freddo), civili e di impianti speciali quali sistemi antincendio, impianti elevatori, tornelli, TVCC etc. Rientrano in questa categoria anche i servizi legati all’Energy Management e a tutte le fasi – dall’ideazione alla manutenzione – di un servizio d’ufficio “chiavi in mano”.

In base a quanto detto si può facilmente intuire come un partner esterno di Integrated Facility Management possa offrire benefici su numerosi aspetti. Affidarsi ad una società esterna elimina anzitutto ogni carico aggiuntivo sui dipendenti dell’azienda, consentendo loro di concentrarsi sulla loro attività lavorativa. Oltre a ciò, si vanno a velocizzare notevolmente i processi decisionali dell’azienda consentendo di risparmiare tempo e denaro. Sempre sul fronte economico, l’esternalizzazione della gestione della struttura riduce significativamente le spese generali per le consulenze e i rimborsi spese.

Naturalmente, la pianificazione di ogni progetto di Facility Management aziendale può essere approntata e coordinata con il massimo della professionalità dagli esperti di TopSkill.

Desiderate maggiori informazioni sulle nostre attività? Chiamateci pure allo 0532-1916339 ed esponeteci le Vostre necessità. Insieme troveremo la soluzione più adeguata per Voi.

Pin It on Pinterest

Share This